Upskill4.0 logo

Fondazione ITS FITSTIC e Upskill 4.0 danno vita assieme al TACLAB – TECH FOR ARTS AND CRAFTS, un laboratorio di formazione e di sperimentazione per le tecnologie a supporto delle arti e dell’Alto Artigianato

Dopo aver realizzato insieme numerosi progetti di sperimentazione attiva con imprese e istituzioni su scala nazionale, Fondazione FITSTIC, ITS che eroga 7 corsi biennali post diploma in ambito ICT e Upskill 4.0, spin-off dell’Università Ca’ Foscari Venezia, hanno sottoscritto oggi lunedì 13 giugno una convenzione per avviare TACLAB – TECH FOR ARTS AND CRAFTS, un laboratorio di formazione e di sperimentazione per le tecnologie a supporto delle arti e dell’Alto Artigianato.

Il laboratorio punta a promuovere la realizzazione di progetti tecnologici di avanguardia per la valorizzazione dell’offerta delle istituzioni culturali e delle imprese attive nell’ambito delle industrie culturali e creative.

La convenzione è stata firmata da Gaudenzio Garavini, presidente della Fondazione Fitstic, e Stefano Micelli, presidente di Upskill 4.0, alla presenza di Vincenzo Colla, Assessore allo sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione della Regione Emilia-Romagna.

Il laboratorio punta a diventare una vera e propria palestra per sviluppare tecnologie 4.0 destinate alla valorizzazione e alla promozione di prodotti e servizi culturali. Grazie ad Upskill 4.0, gli studenti iscritti a Fondazione Fitstic potranno confrontarsi con progetti concreti di sviluppo tecnologico finalizzati al sostegno di musei, istituzioni culturali, spazi espositivi così come di imprese creative e culturali con particolare attenzione all’alto artigianato.

Al TACLAB gli studenti della Fondazione FITSTIC avranno la possibilità di formarsi sulle metodologie per il management dell’innovazione, come il Design Thinking, e potranno partecipare attivamente a progetti di sviluppo tecnologico accompagnati dai project manager di Upskill 4.0 e da tutor dell’ITS. I progetti già completati in questi ultimi due anni con realtà come la Biennale di Venezia o con grandi artigiani come Orsoni hanno messo in evidenza il contributo dei giovani al percorso di rinnovamento delle forme di comunicazione del mondo della cultura e delle imprese. Grazie alle competenze maturate in ambiti specifici, dalla realtà virtuale ai nuovi archivi digitali, gli studenti di TACLAB diventano i protagonisti dell’innovazione in un settore che può trarre grande beneficio dall’utilizzo del digitale.

Leggi il comunicato stampa completo della convenzione.